logo

Menzione speciale al Concorso Fotografico “OBIETTIVO TERRA 2023” nella categoria “Aree Marine Protette”

Alessandro Mangione, con la fotografia scattata nell'area marina protetta delle “Secche di Tor Paterno”,  vince la menzione speciale “Obiettivo Mare” (Premio alla migliore foto subacquea scattata in un’area marina protetta italiana, in collaborazione con Marevivo) di “Obiettivo Terra” 2023, il concorso fotografico dedicato alla difesa e alla valorizzazione del patrimonio ambientale, del paesaggio, dei borghi, delle peculiarità e delle tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali delle Aree protette d’Italia, promosso dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana, con la main partnership di Cobat e Bluarancio quale digital partner, per celebrare la 54esima Giornata Mondiale della Terra.

OBIETTIVO TERRA

Il concorso fotografico e la Giornata Mondiale della Terra

La Fondazione UniVerde presieduta da Alfonso Pecoraro Scanio e la Società Geografica Italiana presieduta da Claudio Cerreti promuovono, verso la Giornata Mondiale della Terra (International Mother Earth Day) celebrata dalle Nazioni Unite ogni 22 aprile, il concorso di fotografia geografico-ambientale “Obiettivo Terra”, giunto alla XIV edizione.

Obiettivo del contest, promosso con la main partnership di COBAT e con la digital partnerhip di Bluarancio, è di sostenere le Aree Protette italiane nel faticoso compito di difesa, valorizzazione e promozione del patrimonio ambientale e, con esso, del paesaggio, dei borghi, delle peculiarità e delle tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali favorendo la diffusione di un modello di turismo ecosostenibile e responsabile e la concreta transizione all’economia circolare.
Un omaggio all’Italia, Paese leader in Europa per la biodiversità di flora e fauna e a Madre Terra, sempre più martoriata da inquinamenti e cementificazioni.

Il concorso, che non ha fini di lucro, ha ricevuto negli anni prestigiosi riconoscimenti istituzionali quali: Medaglie e Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, il patrocinio dei Ministeri dell’ambiente, dell’agricoltura, degli affari esteri, del turismo e della cultura, di tutti i Parchi Nazionali italiani e di numerose altre Istituzioni, con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e del Comando Unità forestali, ambientali e agroalimentari dei Carabinieri.

La Giuria di ogni edizione è composta da autorevoli esponenti del mondo ambientalista: Fulco Pratesi (Presidente onorario - WWF Italia); Luca Santini (Presidente Federparchi); Rosalba Giugni (Presidente Marevivo); Elena dell’Agnese (Vice Presidente Unione Internazionale dei Geografi); Pier Luigi Sassi (Presidente Earth Day Italia); Alessandro Magrini (Presidente Assoc. Fotografi naturalisti italiani), Antonio Cianciullo (giornalista e scrittore), Letizia Palmisano (giornalista ambientale, social media e influencer strategist) e ogni anno sono invitate a farne parte note personalità tra cui: Giuseppe Rovera (Giornalista e conduttore televisivo); Oliviero Toscani (Fotografo); Mario Tozzi (Geologo); Mario Cucinella (Architetto e designer); Emanuele Biggi (conduttore televisivo e naturalista).

La cerimonia di premiazione si è svolta nella giornata di venerdì 21 aprile nel Palazzetto Mattei in Villa Celimontana a Roma, alla vigilia delle celebrazioni per la 54a Giornata Mondiale della Terra.

Per scoprire le 20 foto finaliste del concorso: https://shorturl.at/ptUX1

I NUMERI DEL CONCORSO

Tutti i numeri della 14a edizione del contest fotografico

Per selezionare le 20 finaliste della 14a edizione del contest, rappresentative del patrimonio ambientale, naturalistico, paesaggistico e storico-culturale custodito dai Parchi nazionali e regionali, dalle Aree marine protette, dalle Riserve statali e regionali, sono state esaminate ben 849 foto. Di queste, ben 835 (98%) sono risultate conformi al regolamento e dunque ammesse (le non ammesse sono 14 pari al 2%). Ogni partecipante ha avuto la possibilità di presentare al contest una sola foto a colori di cui: Parchi nazionali (250 foto, pari al 30% delle foto ammesse), Parchi regionali (399 foto, pari al 47%), Aree marine protette (57 foto, pari al 7%), Riserve statali (31 foto, pari al 4%) e Riserve regionali (99 foto, pari al 12%).

Le foto vincitrici, saranno associate ai mesi del calendario 2024 e saranno riportate nella pubblicazione che verrà dedicata alla 14a edizione di “Obiettivo Terra.

AMP SECCHE DI TOR PATERNO

L'area marina protetta e lo scatto del polpo

La fotografia che mostra le straordinarie abilità mimetiche di un comune polpo (Octopus vulgaris) è stata scattata durante un'immersione sui fondali dell'area marina protetta delle Secche di Tor Paterno (Lazio), ad una profondità di circa 25 metri.

Tor Paterno è un paradiso marino situato sul litorale romano, ad una distanza tra le 4 e le 7 miglia nautiche dalle spiaggie di Ostia e Torvaianica. L'area marina più ricca per biodiversità in Italia, seconda solo all’isola di Tavolara (Sardegna), rappresenta una vera e propria isola sul fondo del Mar Tirreno, la cui sommità giunge a 18 metri sotto il livello del mare mentre la massima profondità raggiunge i 60 metri. Si possono trovare organismi quali spugne e coralli e numerose specie di pesci, tra cui la Rana pescatrice, la Spigola, il Cefalo, l’Occhiata, il Sarago oltre a Polpi, Gronchi, Murene e le rarissime Aquile di mare. In superficie, occasionalmente, è possibile avvistare esemplari di delfini.

Guarda l'album completo: https://www.amphotografia.it/tor-paterno/

MOSTRA FOTOGRAFICA LA DIFESA DEL MARE

La foto esposta presso il Centro Commerciale Euroma2

La foto candidata al concorso fotografico Obiettivo Terra è stata selezionata per essere esposta in occasione della mostra "La difesa del mare" presso il Centro Commerciale Euroma2, con il patrocinio di Marevivo. La mostra fotografica sarà visitabile al piano 0 (zero) nella Galleria dell'ipermercato fino al 17/09/2023 negli orari di apertura del Centro Commerciale.

Leave a comment